Salta al contenuto principale

Undine – Un amore per sempre

Un film di Christian Petzold

Undine - Un amore per sempre, film diretto da Christian Petzold, racconta la storia di una donna, che lavora al Märkisches Museum di Berlino come storica. Ai visitatori Undine (Paula Beer), questo il suo nome, presenta nella galleria lo sviluppo urbano della città mediante i plastici che la rappresentano, illustrando i suoi diversi stadi evolutivi che l'hanno resa la grande capitale odierna. Un giorno una sventura improvvisa si abbatte sulla sua vita: il suo amato Johannes (Jacob Matschenz) decide di lasciarla, venendo meno alla sua promessa di amore eterno. Affranta e disperata, Undine incontra nel bar del museo il sommozzatore Christoph (Franz Rogowski) e se ne innamora perdutamente. Questo nuovo amore permette alla donna di rinvigorirsi e ricostruire se stessa, proprio come la sua Berlino, la città che non si è mai spezzata, rimettendosi in piedi ogni volta. Ma quanto accaduto non può essere cancellato così facilmente e Undine finisce per imbattersi in quel mito del folklore europeo che la rappresenta. L'ondina che è in lei deve uccidere chi l'ha tradita per poi poter tornare a nuotare libera tra le acque.

Con Paula Beer Franz Rogowski Maryam Zaree Jacob Matschenz

Produzione: Germania , 2020 , 90min.

Undine - Un amore per sempre | Dal 24 settembre al cinema

Il tedesco Petzold rielabora alla sua maniera la figura mitologica dell'ondina, creatura marina del folklore europeo, con una storia d'amore e vendetta che si sviluppa nel corpo fisico di Berlino, tra architettura e cinema.

Costruire una città significa pensare alla vita delle persone in termini di spazio: quale la ragione di una costruzione, quale la sua storia, quale la sua destinazione. Allo stesso modo, fare cinema è come allestire uno spazio: creare personaggi all'interno di un ambiente, dare a ciascun di essi un passato, un pensiero, raccontare lo sviluppo di una o più relazioni. Le storie d'amore, poi, sono come città stratificate, ricordi sovrapposti, corpi intrecciati, sentimenti vecchi ed emozioni nuove. Undine, lo straordinario film di Christian Petzold presentato in concorso alla 70esima Berlinale, è una storia d'amore dentro una città, Berlino, e la sua geografia carica di storia.

Punto di partenza è il Märkisches Museum, il museo dove la protagonista Undine - interpretata da Paula Beer - spiega i grandi plastici della città, in cui il colore degli edifici cambia a seconda dell'epoca d'appartenenza e in cui passato, presente e futuro convivono. In questo luogo, e nel bar adiacente la struttura, un amore finisce, un altro sboccia, una maledizione viene lanciata e dal plastico si passa alla messinscena realistica della storia come in un zoom di Google Maps. Il cinema, in fondo, non ha una forma definita; il cinema è semplicemente vita nello spazio.