Salta al contenuto principale

Supernova

Un film di Harry Macqueen

Supernova, film diretto da Harry Macqueen, racconta la storia di Sam (Colin Firth) e Tusker (Stanley Tucci), due uomini che hanno una relazione da ormai vent'anni e decidono di partire in un viaggio in camper, attraversando l'Inghilterra. I due ne approfittano per far visita ad amici e familiari e ritornare nei luoghi a loro più cari. Il viaggio è anche una sorta di evasione da una triste scoperta, che ha cambiato le loro vita; a Tusker, infatti, è stata diagnosticata da qualche anno una demenza precoce. La malattia ha messo un freno ai loro progetti futuri e la coppia ha capito che l'unica cosa davvero importante è trascorrere il maggior tempo possibile insieme. Durante il viaggio Sam e Tusker scoprono che hanno idee divergenti sul futuro e vengono a galla segreti finora mai confessati, che minano i loro progetti di vita, tanto da mettere a rischio la loro relazione. I due si ritroveranno inevitabilmente ad affrontare il tema della malattia e di come il loro amore possa sopravvivere a essa.

Con Stanley Tucci Colin Firth James Dreyfus Pippa Haywood Sarah Woodward

Produzione: Gran Bretagna , 2020 , 95min.

Supernova (2021): Trailer ITA del Film con Colin Firth e Stanley Tucci - HD

Supernova racconta una storia curiosamente simile a quella di Ella & John di Paolo Virzì, e anche in questo caso il punto di forza del film è la bravura dei due protagonisti.

Là erano Helen Mirren e Donald Sutherland, qui sono Stanley Tucci e Colin Firth. Tucci ha il ruolo di Tusker, un uomo abituato ad esercitare il controllo sulla propria vita, che ha sempre vissuto con indipendenza e ironia. Per questo non può sopportare di diventare un peso per Sam, interpretato da Colin Firth, per cui Tusker è il centro del mondo. Ed è infatti Sam ad avere le più grandi difficoltà nel fare i conti con un declino progressivo e inesorabile, che significa anche la perdita graduale della reciproca identità e la scomparsa del loro mondo.

Supernova è un road movie ricco di sfumature che riesce a raccontare la profonda devozione di due esseri umani l'uno per l'altro, rendendo del tutto irrilevante il fatto che appartengano allo stesso sesso. Harry Macqueen, regista e sceneggiatore, sceglie una linea narrativa struggente ma non manipolativa delle emozioni degli spettatori, e parimenti Stanley Tucci mantiene una compostezza che ha a che fare con la difesa stoica e fiera della propria dignità, mentre a Firth è concesso l'occasionale cedimento. Lo sguardo con cui Sam abbraccia e custodisce Tusker è una testimonianza visiva di quanto desideri trattenerlo accanto a sé, proprio mentre a poco a poco lo vede scivolare via.