Salta al contenuto principale

Penguin Bloom

Un film di Glendyn Ivin

Penguin Bloom, il film diretto da Glendyn Ivin, è tratto dal romanzo Penguin Bloom - l'uccellino che salvò la nostra famiglia di Cameron Bloom e Bradley Trevor Greive e racconta l'incredibile storia vera di Samantha Bloom (Naomi Watts). La donna vive in Australia con suo marito Cameron (Andrew Lincoln) e i suoi tre figli. Nel 2013 durante una vacanza in Thailandia, mentre Samantha è intenta ad osservare la magnifica vista dal balcone del suo hotel, si appoggia ad un corrimano marcio e cade improvvisamente, ferendosi gravemente e rompendosi la colonna vertebrale in due punti. Da quel momento la vita di Samantha cambia per sempre e si in fa mille pezzi, rimane infatti paralizzata dal petto in giù. Samantha amava viaggiare e fare surf e ora costretta su una sedia a rotelle, non si riconosce più, si sente un'estranea e arriva perfino a dubitare del suo ruolo all'interno della sua famiglia e nel mondo, cadendo così in una grave depressione per lunghi mesi. Un anno dopo, i figli di Samantha trovano e portano a casa un pulcino di gazza ferito, a cui danno il nome di "Pinguino", visto il suo colore bianco e nero. Samantha inizia a prendersi cura del nuovo arrivato in famiglia. A poco a poco si crea un forte legame tra i due e proprio grazie a Pinguino, Samantha trova un nuovo scopo di vita che la porterà verso una sorprendente rinascita e l'accettazione di se stessa.

Con Naomi Watts Andrew Lincoln Griffin Murray-Johnston Essi Murray-Johnston Felix Cameron Abe Clifford-Barr

Produzione: USA Australia , 2020 , 95min.

Penguin Bloom (2021): Trailer ITA del Film con Naomi Watts - HD

Penguin Bloom è basato sulla vera storia di Samantha Bloom raccontata in un libro dal marito Cameron, e i dettagli hanno il sapore della testimonianza autentica di una tragedia vissuta minuto per minuto, che ha travolto non solo la protagonista ma tutti i suoi affetti: marito, figli, sorella, madre, amiche, colleghe di lavoro.

La ricostituzione di questo microcosmo in frantumi è al centro della narrazione e il regista Glendyn Ivin si prende il tempo di raccontarla passo dopo passo, affinché sia un esempio per chiunque si sia trovato in una situazione difficile e abbia dovuto cercare la forza d'animo necessaria per uscirne.

Naomi Watts torna in Australia, la terra dove è cresciuta e dalla quale proviene parte della sua famiglia di origine, e a quella natura maestosa in grado di impartire lezioni di vita agli esseri umani che la occupano temporaneamente. Non è un caso che ad aiutare Sam ad uscire dal rifiuto del suo corpo sia una donna Maori (l'attrice neozelandese Rachel House) che contiene in sé una saggezza antica e che vive in armonia con l'acqua. Nel ruolo del marito Cameron c'è a presenza gentile di Andrew Lincoln, indimenticabile lettore di cartelli romantici in Love, Actually, e in quelli del piccolo Noah il giovanissimo Griffin Murray-Johnston.