Salta al contenuto principale

L'Uomo del Labirinto

Un film di Donato Carrisi

L'uomo del labirinto, film scritto e diretto da Donato Carrisi, è la storia di Samnatha Andretti (Valentina Bellè), una ragazza rapita mentre si recava a scuola durante una mattina di inverno. L'investigatore privato Bruno Genko (Toni Servillo) viene incaricato dalla famiglia di ritrovare la figlia, ma ogni tentativo è sembrato invano. Quindici anni dopo la ragazza si risveglia in un letto d'ospedale, è cosciente, ma non ricorda dove ha trascorso l'ultimo periodo, né dove è stata o cosa le è accaduto. Insieme a lei c'è un profiler, il dottor Green (Dustin Hoffman), con il compito di sostenerla e aiutarla a recuperare la memoria così da riuscire a individuare e catturare chi l'ha tenuta prigioniera negli ultimi anni. La caccia al mostro, però, non avverrà nel mondo reale, come una comune indagine, ma nella mente della ragazza. Al tempo stesso Genko, venuto a sapere che Samantha è riapparsa, si sente in debito con lei e tenta di ricostruire gli eventi per risalire al suo sequestratore. Nonostante i suoi intenti, quella dell'investigatore è una corsa contro il tempo, dal momento che un medico gli ha comunicato che gli restano solo due mesi di vita. E, per uno strano scherzo del destino, i mesi sono scaduti proprio il giorno in cui Sam è riapparsa dalle tenebre

Con Toni Servillo Dustin Hoffman Valentina Bellè Stefano Rossi Caterina Shulha

Produzione: Italia , 2019 , 130min.

L'UOMO DEL LABIRINTO - Trailer Ufficiale 90''

Una ragazza rapita riappare dopo quindici anni. Un tempo lunghissimo in cui è stata imprigionata da uno psicopatico in una specie di labirinto da cui non sa come sia riuscita a fuggire. Ferita e traumatizzata, nella stanza d'ospedale è seguita dal dottor Green, uno specialista che cerca il mostro nella mente delle vittime. Con altri metodi e diverse motivazioni un investigatore privato, Bruno Genko, apre la caccia all'uomo per quello che potrebbe essere il suo ultimo caso. E per rimediare a quanto accaduto quindici anni prima. Sono loro che dovranno trovare L'uomo del labirinto, secondo film scritto e diretto da Donato Carrisi dopo il David di Donatello come regista esordiente per La ragazza nella nebbia (2017).

Nei panni di Bruno Genko ritroviamo Toni Servillo, già ispettore nel film d'esordio di Carrisi, mentre il dottor Green è affidato a una star internazionale, Dustin Hoffman che abbiamo visto di recente nella prima stagione del kolossal televisivo dei Medici. Samantha, la ragazza che ricompare dopo quindici anni, è Valentina Bellé, vista tra l'altro in tv nella serie Sirene,Medici e Catch 22. Nel cast del film, prodotto da Gavila con Colorado Film, anche Vinicio Marchioni, Caterina Shulha, Filippo Dini, Orlando Cinque, Carla Cassola, Sergio Grossini, Sergio Leone.
"L'idea per questo romanzo l'ho avuta mentre giravo La ragazza nella nebbia" racconta lo scrittore e regista. "Lo spunto è nato sul set e ho subito pensato Toni Servillo per il ruolo di Genko, era già scritto. Ed è nato dalla voglia di sfidare di nuovo il pubblico, perché lo scrittore ha il compito di creare trame noir mentre il lettore e lo spettatore vogliono giungere alla soluzione prima della fine. Ovviamente l'intento è di fare in modo che non ci arrivino, e questo aspetto mi intriga moltissimo".