Salta al contenuto principale

Io, Leonardo

Un film di Jesus Garces Lambert

In occasione delle celebrazioni per il cinquecentenario dalla scomparsa di Leonardo Da Vinci, la mente più geniale che la storia dell’umanità abbia mai conosciuto e il più popolare protagonista della cultura universale, arriva il nuovo film “Io, Leonardo”, un incredibile racconto alla scoperta dell’uomo, l’artista, lo scienziato, l’inventore attraverso un viaggio unico, coinvolgente ed affascinante nella mente di Leonardo da Vinci, con uno nuovo sguardo molto lontano dagli stereotipi con cui solitamente è descritto. Nel cast, oltre ad un sorprendente Luca Argentero, impegnato per la prima volta in un film d’arte biografico, ci saranno Angela Fontana nei panni Cecilia Gallerani e Massimo De Lorenzo che interpreta Ludovico il Moro. La voce narrante è di Francesco Pannofino.

Con Angela Fontana Luca Argentero Massimo De Lorenzo Francesco Pannofino

Produzione: Italia , 2019 , 90min.

IO, LEONARDO | Trailer Ufficiale Italiano HD

Lo sguardo ipnotico e la bellezza virile di Luca Argentero sono chiamati a incarnare uno dei più grandi geni dell'umanità nel film Io, Leonardo per un ritratto non banale e lontano da ogni stereotipo. A 500 anni dalla scomparsa dello scienziato e artista toscano (morto il 2 maggio ad Amboise in Francia nel 1519) il film vuole restituire l'uomo fuori dagli schemi che con le sue opere e le sue invenzioni ha lasciato un segno profondo nell'immaginario collettivo.

Con una lunga parrucca di capelli castani e l'attenzione all'abbigliamento tipico del Rinascimento italiano si è completata la trasformazione di Luca Argentero in Leonardo Da Vinci.

L'attore, di cui spesso si dimenticano le tante prove di recitazione a cominciare da quella in in Saturno Contro, ne ha fatta di strada dalla partecipazione al Grande fratello nel 2003. A garanzia del progetto è stato chiamato Jesus Garces Lambert, il regista di quel piccolo gioiello biografico che è stato Caravaggio - L'anima e il sangue, una dei film d'arte più viste nel nostro paese.

Le riprese del film sono state effettuate oltre che in Francia nei luoghi dove ha vissuto l'artista, Vinci in Toscana, Milano e Roma. A garantire la maggior fedeltà possibile alla figura di Leonardo e all'epoca in cui visse è stato chiamato come consulente il professore di storia dell'arte moderna Pietro C. Marani presidente dell'Ente Raccolta Vinciana del Castello Sforzesco e membro della Commissione nazionale vinciana per la pubblicazione delle opere di Leonardo.